Come scegliere un giradischi Hi-Fi

La sezione HiFi è destinata ai veri conoscitori del suono, ascoltatori esigenti e a tutti coloro che amano un suono nitido e cristallino. Se amate anche voi sedere in poltrona con il vostro drink preferito in mano e ascoltare i vostri dischi in vinile preferiti, siete capitati nel posto giusto. Questo articolo spiega come scegliere un giradischi Hi-Fi e quali fattori considerare al momento dell’acquisto.

Tipi di giradischi HI-Fi

I giradischi Hi-Fi sono suddivisi in giradischi con sole uscite phono, o giradischi muniti anche di preamplificatore standard con uscite linea. Se il giradischi è provvisto di sole uscite phono, sarà necessario collegare anche un amplificatore esterno a parte. Il vantaggio però può risiedere nel design originale (esistono infatti anche varie forme particolari – non solo quelle classiche “rettangolari”). Le vibrazioni sono inoltre meno forti e il suono è più pulito. L’amplificatore esterno fornisce maggior carattere sonoro e amplia le possibilità di gestione.

Il vantaggio principale del giradischi con preamplificatore risiede nel fatto che non avete bisogno di nient’altro – attraverso l’uscita linea potrete collegarlo direttamente al vostro impianto Hi-Fi, home cinema o altri dispositivi. Questo tipo di giradischi può anche essere munito di interfaccia USB, che consente di registrare i dischi in vinile in formato digitale e scaricarli nel PC .

Trazione dei giradischi

Dimenticate ciò che avete appreso alla scuola di DJ. Lì la trazione diretta costituisce un vantaggio, poiché il DJ necessita di reazioni estremamente rapide del disco. I giradischi Hi-Fi sono invece provvisti esclusivamente di trazione a cinghia. Grazie a questo accorgimento, non si verifica alcun trasferimento di vibrazioni dal motore al piatto (e dunque sul disco). La riproduzione è dunque del tutto pulita e nitida.

I giradischi standard supportano velocità di 33 e 45 giri al minuto. La velocità può essere modificata mediante un apposito pulsante, ma in alcuni casi troviamo anche lo scambio manuale della cinghia da un passo all’altro. Paradossalmente la modalità manuale è prerogativa di giradischi piuttosto lussuosi e casi e il motivo risiede nella precisione insuperabile di questo tipo di soluzione.

Struttura dei giradischi HI-Fi

I telai dei giradischi Hi-Fi sono ben massicci e robusti, poiché devono assicurare una base solida e stabile per il disco che gira. Qualsiasi eventuale oscillazione di velocità o altra imprecisione avrebbe infatti effetti negativi sulla riproduzione musicale. Materiali speciali sono impiegati anche per il braccio (per esempio fibra di carbonio), in modo da renderlo leggero e da evitare pressioni eccessive sul disco (con conseguenti distorsioni del suono).

Design

I giradischi Hi-Fi sono un dispositivo fondamentalmente destinati ai veri intenditori dell’arte della musica e del gusto. Per questo motivo, in fase di realizzazione, si dà importanza anche all’estetica. La maggior parte dei giradischi Hi-Fi soddisferà dunque non solo le vostre orecchie, ma anche gli occhi.

Attendere prego